• Natascia

L'essiccazione

Aggiornato il: ott 6

L'essicazione è uno dei metodi di conservazione più antichi, naturali, sostenibili ed ecologici. Nella tradizione popolare e contadina, si utilizza per conservare a lungo frutta e verdura raccolte nei campi, altrimenti deperibile, per disporne in periodi meno fruttuosi.



Questo è possibile perché l'eliminazione dell'acqua all'interno del prodotto crea condizioni ambientali poco favorevoli per la moltiplicazione dei batteri. E non solo: si tratta anche di un metodo particolarmente apprezzato perché consente di ridurre al minimo la dispersione delle proprietà nutrizionali degli alimenti e di conservare le loro proprietà organolettiche senza variare il loro contenuto calorico, poiché non prevede l'aggiunta di alcun ingrediente, eccezion fatta per pere e mele (tranne la Red Love Apple) poiché ossidano a contatto con l'aria non appena vengono affettati; per evitarlo basta passare le fettine di pere o mele in una soluzione di spremuta di limone. Il gusto dei prodotti essiccati, soprattutto i frutti, è notevolmente più concentrato. Mai provato i kiwi essiccati? Le pesche o le chips di fragole?



Essiccare è molto semplice, ed è possibile farlo a casa propria, ma sono necessari degli accorgimenti da tener presente. Ogni alimento ha una forma e una dimensione peculiare ma in primo luogo è importante che ogni fetta sia sottile e che siano tutte uguali tra loro; più una fetta è sottile meno tempo il processo di essiccazione richiederà per essere completo. In secondo luogo, più acqua è contenuta nel prodotto, più lungo sarà il tempo di essiccazione. Anche la temperatura varia da alimento ad alimento: per le erbe è necessaria una temperatura più delicata rispetto a frutta e verdura. Utilizzando temperature più elevate non è detto che ciò corrisponda a tempi di essiccazione inferiori, potrebbe invece alterare o tostare il prodotto. Se volete provare l'essiccazione solare fate sempre attenzione alla temperatura (utilizzando un termometro) per non compromettere il risultato finale, altrimenti consigliamo l'utilizzo di essiccatori domestici.


Un kg di frutta fresca corrisponde all’incirca a un etto di prodotto essiccato. Perciò è bene non fare scorpacciate ma gustarne in piccole dosi per non fare il pieno di zuccheri presenti naturalmente nella frutta, o di oli essenziali contenuti nelle piante! Le nostre confezioni da 50g di spezzafame corrispondono perciò a 500g di prodotto fresco.

Come utilizzare la frutta essiccata? Ci sono molte ricette creative da poter realizzare, ad esempio le fragole possono essere ridotte in polvere ed utilizzate insieme alla farina negli impasti di biscotti e torte, la granola fatta in casa è un must have nella dispensa, oppure più semplicemente si può aggiungere allo yogurt.


Ricetta della granola con frutta essiccata


Ingredienti:

500g di fiocchi d’avena

150g di mix frutta secca ( ad es. noci, mandorle, nocciole, anacardi)

120g di mix frutta essiccata (ad es. bacche di goji, fragole, mele, pere, uvetta)

130 g di miele

130g di sciroppo d’acero

un bicchiere d'acqua

olio vegetale q.b.



Preparazione:

Disporre in una ciotola i fiocchi d'avena, la frutta secca e quella essiccata. Cospargere con sciroppo d'acero, olio, miele, il mezzo bicchiere d'acqua e mescolare con cura. Distribuire la preparazione su una teglia capiente rivestita di carta forno. Assicurarsi che gli ingredienti siano ben livellati e non troppo sovrapposti. Cuocere per un'ora in forno preriscaldato a 160°C. Dopo 20 minuti di cottura girare la preparazione con un cucchiaio, senza sbriciolarla, per ottenere una cottura uniforme. Proseguire la cottura fino a quando la granola risulterà croccante. Lasciare raffreddare e infine rompete con le mani. Ottima a colazione con yogurt e frutta fresca si può conservare in vasetti ermetici fino a una settimana.


#essiccazione #agricoltura #orto #ricetta #granola

29 visualizzazioni

MENù

NOTE

CONTATTI

+39-348-4075232

EMAIL

DOVE SIAMO

Newsletter

  • Black Instagram Icon
  • Black Facebook Icon

© 2020 Az. Agr. Terre d'Acqua di Natascia Storari | P.IVA IT03487031209