ORTICA

Periodo raccolta: Estate
Disponibilità prodotto essiccato: fino ad esaurimento

ortica

PROPRIETÀ DELL'ORTICA

L'ortica (Urtica dioica) è una pianta erbacea diffusa sia in oriente che in occidente, nota per il potere irritante dei peli che ne ricoprono le foglie e i fusti. Meno conosciute sono però le sue proprietà benefiche e curative, che la rendono un'efficace pianta medicinale, particolarmente utilizzata in erboristeria. Non bisogna inoltre dimenticare che l'ortica può essere utilizzata in cucina nella preparazione di gustose pietanze. I suoi impieghi curativi e culinari erano già noti in Grecia fin dall'antichità. Una volta cotte o essiccate, le foglie di ortica perdono la loro caratteristica irritante e risultano così completamente innocue al tatto. L'ortica è particolarmente ricca di potassio, fosforo, ferro, calcio e potassio. Fra le Vitamine che si trovano nell’ortica troviamo: B1, B2, B6, C, D, K, acido pantotenico, e acido folico; sono presenti anche elevate quantità di proteine. Le foglie contengono clorofilla in abbondanza, il colorante verde del mondo vegetale (la cui composizione chimica è molto simile a quella dell'emoglobina che tinge di rosso il nostro sangue) che conferisce alla pianta una spiccata proprietà antianemica. Si usa contro l'anemia causate da mancanza di ferro o da perdite di sangue, perché il ferro e l’acido folico, in essa contenuti, stimolano la produzione dei globuli rossi.


L'ORTICA IN CUCINA

Con l’ortica si fanno ottimi piatti: zuppa di ortiche, oppure ortiche alla crema. Si preparano come gli spinaci o l’insalata cotta, sostituendoli vantaggiosamente. Previa bollitura viene usata per le minestre ed i risotti o le frittate. Buona fonte di proteine, la si può utilizzare come sostitutivo in tutte quelle pietanza che utilizzano spinaci perché ha un gusto astringente e leggermente acidulo, molto gradevole. Leggi la nostra ricetta per preparare la pasta fresca all'ortica.


ortica
ortica
ortica

INFUSO DI ORTICA

Nella tisana all’ortica si riversano i nutrienti contenuti nella pianta, tra i quali flavonoidi e acidi fenolici, polisaccaridi, tannini, sali minerali e vitamine (soprattutto A e C). Nella realizzazione dei rimedi naturali vengono solitamente utilizzate le foglie essiccate. La tisana all’ortica è un possibile rimedio naturale per il benessere della prostata, soprattutto in caso di gonfiore della ghiandola prostatica e di dolore associato a difficoltà nella minzione. L’infuso realizzato con questa erba spontanea risulta inoltre efficace anche nel contrastare la cistite. Consumare una tisana all’ortica favorisce anche la produzione nelle donne di latte materno, sfruttando in questo senso le proprie qualità galattogene. Agisce come digestivo naturale, come diuretico e aiuta a ristabilire la normale attività intestinale grazie alla sua proprietà antidiarroica.
Come si prepara: utilizzare un paio di cucchiaini di foglie essiccate di ortica per ogni tisana che si desidera preparare, lasciando in infusione con acqua bollente per una decina di minuti circa. Non fare bollire l’ortica è importante, per evitare che la pianta perda parte delle sue fantastiche proprietà curative.


CURIOSITÀ

Già ampiamente conosciuta in passato, l’Ortica trova vastissimo impiego in agricoltura e giardinaggio biologici. Di grande importanza è il macerato di Ortica ricco di calcio, potassio e azoto, stimola la crescita delle piante, lo sviluppo delle radici e favorisce la respirazione. Per la preparazione si mette a macerare 1 kg di pianta fresca (senza radici) o 200 g di pianta essiccata in 1 l di acqua, fredda (piovana o di fonte), il contenitore per la macerazione non deve essere di metallo ma di legno o terracotta. Si lascia macerare per dodici ore per quarantotto ore o per 12-15 giorni secondo lo scopo per cui si vuole usare (insetticida, fungicida, fertilizzante ecc.). Si filtra quindi il macerato e si distribuisce sulle piante o sul terreno ove necessario. Il macerato concentrato si spruzza sulle foglie per combattere gli afidi, diluito in acqua, circa dieci volte stimolano la crescita delle piante.


CONTROINDICAZIONI

Sebbene poi sia consigliata durante l’allattamento per stimolare la produzione di latte materno, la tisana all’ortica viene sconsigliata in gravidanza a causa della sua attività di stimolazione della motilità uterina. Date le proprietà diuretiche, se ne sconsiglia l'uso in concomitanza con farmaci diuretici. L’attività di vasocostrizione può risultare benefica nei confronti degli ipotesi, ma assolutamente pericolosa per quanto riguarda i soggetti affetti da ipertensione (pressione alta). Come per altri rimedi naturali anche per l’ortica è necessario non esagerare con l’assunzione, pena il rischio di indurre bruciori di stomaco. Tra le possibili controindicazioni presenti infine l’iperidrosi (sudorazione eccessiva) e la possibile interferenza con terapie ormonali.


ATTENZIONE Le informazioni contenute nel sito hanno esclusivamente scopo informativo in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento; non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un medicinale è necessario consultare il proprio medico.


primi piatti

Pasta fresca
all'ortica

ortica

Iniziare dalla pulizia dell'ortica indossando per prima cosa un paio di guanti spessi, per proteggervi dalla peluria urticante. Privare le ortiche degli steli conservando solo le foglie, quindi lavarle accuratamente a bagno in acqua fresca...

i nostri prodotti

Malva
sylvestris

malva

La malva (Malva sylvestris) è una pianta appartenente alla famiglia delle Malvaceae e originaria probabilmente del Nordafrica. I fiori e le foglie della malva sono ricche di mucillagini, che conferiscono alla pianta proprietà emollienti...